Percorso

Lungo la condotta più antica del mondo

Seguendo la vecchia condotta d’acqua salina delle miniere il percorso della Strada Tedesca delle Alpi conduce automobilisti, motociclisti e camperisti a Rottau, Grassau, Marquartstein e Unterwössen attraversando la regione del Chiemgau. Reit im Winkl, Ruhpolding ed Inzell offrono attività outdoor fra natura incontaminata e paesaggi da sogno.

Da Bernau am Chiemsee il viaggio prosegue per Rottau e Grassau. Il museo "Salz & Moor Museum", situato a metà strada tra le due località, presenta "la prima condotta del mondo", che trasportava acqua salina dalle miniere della regione di Berchtesgaden fino a Rosenheim.

All'uscita di Grassau svoltate a destra e seguite la Tiroler Ache verso sud fino a Marquartstein, sulla Hochplatte (1587 m), da dove si ha una splendida vista sul lago Chiemsee e sulla regione del Chiemgau.

La strada sale fino a Oberwössen e Unterwössen, dove ha sede una scuola alpina di volo a vela di lunga tradizione, famosa ben oltre i confini della regione. Da qui la Strada Tedesca delle Alpi continua a salire per 6,5 km con una pendenza che raggiunge anche il 12% fino al Masereralm, dove potrete conoscere la montagna su percorsi escursionistici di ottima qualità, anche a tema. Poi inizierete a scendere verso Reit im Winkl.

La Strada Tedesca delle Alpi attraversa poi il caratteristico paesaggio alpino fino ai tre laghi del Drei-Seen-Gebiet, un'area unica nel suo genere. Subito dopo, tra il Rauschberg e l'Unterberg, apparirà all'orizzonte Ruhpolding, la "capitale" del biathlon.

Oltrepassate il museo "Holzknechtmuseum" di Ruhpolding, dedicato alla vita e al lavoro dei taglialegna, e il Centro di biathlon "Chiemgau Arena", e proseguite fino a Inzell, paesino di montagna famoso per le manifestazioni internazionali di pattinaggio di velocità che si tengono nella sua "Max-Aicher Arena".

 

Cookie Einstellungen

Wir setzen automatisiert nur technisch notwendige Cookies, deren Daten von uns nicht weitergegeben werden und ausschließlich zur Bereitstellung der Funktionalität dieser Seite dienen.

Außerdem verwenden wir Cookies, die Ihr Verhalten beim Besuch der Webseiten messen, um das Interesse unserer Besucher besser kennen zu lernen. Wir erheben dabei nur pseudonyme Daten, eine Identifikation Ihrer Person erfolgt nicht.

Weitere Informationen finden Sie in unserer Datenschutzerklärung.